Il caro-pane e la patente a punti

Sul quotidiano La Nazione oggi in prima pagina/Firenze:

Il pane sale alle stelle – Fra le cause anche la patente a punti – Fornai e pasticceri in allarme.

La notizia stimola qualche considerazione. La patente a punti, con i suoi effetti benefici (speriamo che durino) sul cervello degli automobilisti, poteva essere uno dei pochissimi provvedimenti del governo Berlusconi che i posteri ricorderanno come positivo (per l’interesse generale).
E ora questo rischia di essere vanificato dagli effetti perversi sul prezzo del pane; chissà poi perchè solo sul pane, e la mozzarella di bufala, grande viaggiatrice ? …
E poi perchè solo fornai e pasticceri sono in allarme: e noi che il pane lo mangiamo !? Dovremo rivolgerci ai croissants, che hanno una origine storica di tutto rispetto, e simboleggiano addirittura la eroica resistenza della nostra civiltà occidentale/cristiana all’invasione dell’Islam (contro Maometto mangia il cornetto) !

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a  Il caro-pane e la patente a punti

  1. gtraina ha detto:

    o le brioches di Maria Antonietta. comunque, quando fa freddo parlano delle zucchine…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...