Amatriciana relax

Una signora di Amatrice
pure buona bevitrice
creò un sugo assai geniale
pomodoro sul guanciale
la gaudente signora di Amatrice.

Che un fiorentino purosangue decanti le virtù dell’Amatriciana a qualcuno sembrerà strano. Ma il sugo ha da tempo varcato i confini regionali. E poi soprattutto è un piatto rilassante. Non solo per l’utilizzo del guanciale, se mi passate il giochino di parole; ma anche perché è un piatto semplice e di facile esecuzione (e non sempre le due cose vanno a braccetto).

Messa sul fuoco l’acqua per la pasta, taglio il guanciale a fette e poi ne ricavo striscioline, che metto in padella con un goccio d’olio. Una volta che il guanciale è rosolato, verso la polpa di pomodoro Mutti ( in stagione pomodori freschi) e un peperoncino intero, da togliere a fine cottura. Quando la pasta (spaghetti o bucatini) è cotta il sugo è pronto. Strascico la pasta nella padella col sugo un minuto o due, spengo e aggiungo pecorino romano mescolando bene. Il cronometro si ferma intorno ai venti minuti, che per un piatto così sono un’inezia. Talvolta uso la pancetta al posto del guanciale, di gusto più delicato ma non facile da trovare.

Il relax continua gustando con lentezza l’Amatriciana innaffiata con un rosso giovane.

Noterella lessicale
Pare che a Roma e altrove si dica Matriciana, che può essere una semplice storpiatura oppure significa mettere in discussione l’origine della ricetta. Aspetto chiarimenti.
Il guanciale è la guancia del maiale salata, come tutti (o quasi) sanno. A Firenze e in parte della Toscana la guancia (anche umana) si chiama gota. L’origine del termineè oscuro, ma ricorda i Goti o meglio i Visigoti (e vai con i giochini di parole).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in a tavola e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Amatriciana relax

  1. anonimo ha detto:

    elisione trasandata, nessuna messa in discussione
    pensa che a roma (incredibile) si trova più facilmente la pancetta….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...