Post scriptum

I miei post sono spesso brevi e talvolta troppo sintetici. Su quello precedente mi pare necessaria una precisazione: il fatto che Hamas sia stato votato dalla stragrande maggioranza dei palestinesi non rende accettabile (o meno inaccettabile) la negazione dello stato di Israele, il terrorismo e la sharia.

Mutatis mutandis è un po’ come Berlusconi da noi: la vittoria elettorale ti consente di governare ma non sana le magagne, eufemisticamente parlando.

Quello che volevo dire è che bisogna sforzarsi di capire perchè tanti palestinesi affidano il loro futuro ad Hamas: certo che per noi mettersi nei loro panni è un po’ assurdo e un po’ presuntuoso.

E infine, ma non meno importante: se le elezioni democratiche hanno un risultato che non ci piace (a noi occidentali, voglio dire), che si fa? si spera che Al Fatah faccia come il governo algerino di fronte alla vittoria del Fronte Islamico di salvezza? Oppure si riconosce che è il bello della democrazia, baby !

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in ISRAELE - PALESTINA e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Post scriptum

  1. nonsologeomangio ha detto:

    Tutte queste certezze… a volte è rilassante ammettere di avere dei dubbi. E ci vuole un attimo.

  2. elena6 ha detto:

    Secondo me si capiva molto bene quello che intendevi dire: la sintesi è un dono, non un difetto.

    Sono d’accordo con te – che ci piaccia o no, un voto del genere denuncia una situazione di disagio profondo. E’ pericoloso negarlo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...