Arcipressi, chi era costui ?

Che a Firenze c’è una via degli Arcipressi lo so da sempre, ma solo qualche giorno fa mi sono chiesto quale sia l’origine del nome: una antica famiglia fiorentina ? qualcosa di simile agli arcipreti ?
Allora sono andato sul web ed ho scoperto l’arcano: arcipresso è una variante  antica e popolare di cipresso (Vocabolario Treccani), reperibile in testi soprattutto toscani a partire dal XIII secolo (anche nella variante alcipresso e acipresso , vedi il Vocabolario storico italiano). La trasformazione da cipresso (in latino cupressus) avviene per un fenomeno linguistico (pròstesi o pròtesi) che consiste nella aggiunta di una vocale, di una consonante o di una sillaba a inizio di parola, specialmente per ragioni eufoniche: per iscritto, in Isvizzera, ignudo …  .
Il termine si trova anche in una poesia di D’Annunzio (Il fanciullo, in Alcyone):

L’odo fuggir tra gli arcipressi foschi,
e l’ansia il cor mi punge.

Sulle colline fiorentine, a Marignolle (non lontano da via degli Arcipressi) c’è la villa degli Arcipressi ; sulle colline di Scandicci, a Mosciano c’è la villa L’ Arcipresso (o Mirenda) dove fra il 1926 e il 1928 soggiornò D. H. Lawrence, che lì scrisse il suo undicesimo romanzo L’ amante di Lady Chatterley.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...