Nel 1985 sono andato ad abitare in una strada che si chiamava via Emilio Alessandrini; poi il tratto della mia casa cambiò nome e diventò via Guido Rossa . Il giudice Alessandrini era stato ucciso il 29 gennaio 1979 da Sergio Segio e Marco Donat Cattin di Prima Linea .   L’operaio Guido Rossa (iscritto al PCI e alla CGIL) era stato ucciso dalle Brigate Rosse 5 giorni prima.

Gli anni di piombo del terrorismo me li sono vissuti tutti e mi hanno lasciato un segno forte: guardando La prima linea di Renato De Maria mi sono emozionato e commosso, soprattutto alla scena dell’uccisione di Alessandrini (l’immagine è un fotogramma di quella scena).

Un bel film, che rende bene il dramma del terrorismo: quello delle vittime, ma anche quello degli assassini. Riccardo Scamarcio per la prima volta mi ha convinto, di più che nel ruolo simile in Mio fratello è figlio unico, surclassato da Elio Germano.
Di De Maria ricordo il bel film Amatemi, con Isabella Ferrari.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...