Ismaele e Isacco

il figlio” Poi Agar partorì ad Abram un figlio, e Abram chiamò Ismaele il figlio partoritogli da Agar” (Genesi, 16,15) ” Ma Dio rispose: No, Sara tua moglie ti partorirà un figlio, e lo chiamerai Isacco. Io stabilirò la mia alleanza con lui quale alleanza perenne…” (Genesi, 17,19).

“Isacco e Ismaele” dice Yacine a Joseph, riferendosi a loro due. Il primo nato ebreo e cresciuto da una famiglia palestinese; l’altro nato arabo e cresciuto in una famiglia ebrea. Di qua e di là dal muro. Scambiati subito dopo la nascita scopriranno la verità a diciotto anni. Il dramma esistenziale dei ragazzi e delle famiglie si trasforma in una riflessione sulla identità: siamo quello che siamo per nascita o per cultura ? O forse possiamo essere qualcosa di diverso, non racchiuso nella gabbia dell’identità. Sullo sfondo ovviamente la questione israelo-palestinese, in tutta la sua drammaticità. Molto bello.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in al cinema, ISRAELE - PALESTINA. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...