“…una giornata di digiuno e di preghiera per la pace…”

Qualche giorno fa mi chiedevo: “pregare per la pace ?“. Ieri all’Angelus Francesco ha indetto una giornata di digiuno e di preghiera per la pace, con le parole che seguono. Mi sembra una cosa di grande novità (non ricordo altro di simile, ma certamente è dovuto alla mia disattenzione) e di straordinaria importanza, anche perchè non si rivolge solo ai credenti.  Io ci sono.

Che cosa possiamo fare noi per la pace nel mondo? Come diceva Papa Giovanni: a tutti spetta il compito di ricomporre i rapporti di convivenza nella giustizia e nell’amore (cfr Lett. enc. Pacem in terris [11 aprile 1963]:AAS 55 [1963], 301-302).
Una catena di impegno per la pace unisca tutti gli uomini e le donne di buona volontà! E’ un forte e pressante invito che rivolgo all’intera Chiesa Cattolica, ma che estendo a tutti i cristiani di altre Confessioni, agli uomini e donne di ogni Religione e anche a quei fratelli e sorelle che non credono: la pace è un bene che supera ogni barriera, perché è un bene di tutta l’umanità.
Ripeto a voce alta: non è la cultura dello scontro, la cultura del conflitto quella che costruisce la convivenza nei popoli e tra i popoli, ma questa: la cultura dell’incontro, la cultura del dialogo; questa è l’unica strada per la pace.
Il grido della pace si levi alto perché giunga al cuore di tutti e tutti depongano le armi e si lascino guidare dall’anelito di pace.
Per questo, fratelli e sorelle, ho deciso di indire per tutta la Chiesa, il 7 settembre prossimo, vigilia della ricorrenza della Natività di Maria, Regina della Pace, una giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero, e anche invito ad unirsi a questa iniziativa, nel modo che riterranno più opportuno, i fratelli cristiani non cattolici, gli appartenenti alle altre Religioni e gli uomini di buona volontà.”

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cose dell'altro mondo, in Italia e nel mondo. Contrassegna il permalink.

5 risposte a “…una giornata di digiuno e di preghiera per la pace…”

  1. MARILENA ha detto:

    Ho sempre molto timore a commentare simili argomenti perché temo di essere fraintesa; conto sul buonsenso di chi raccoglie il mio commento. Provo una sorta di ammirazione per chi crede e lancia messaggi come questo, ma da parte mia ho tanta disillusione. Mi arrabbio molto quando vedo che la gente vive nella quotidiana indifferenza per il proprio vicino quindi come può avere un qualche effetto su popoli così lontani (geograficamente parlando)? Mettiti nei miei panni: vedo la signora anziana che inciampa salendo sul bus e nessuno la soccorre -tempo fa ci ho quasi rimesso la schiena io che ho un’ernia per sollevarla – e quando guardo quei visi indifferenti attorno a me, ne riconosco alcuni di quelli che vedo andare a messa alla domenica, che si prodigano nei banchetti della beneficenza, ma nessuno che si muova per dare una mano ad una vecchietta. Potrei dirti anche dei musulmani che abitano nel mio condominio e che tutto fanno fuorché cercare un punto di incontro con noi e dobbiamo subire di tutto perché, parole loro, sono abituati così. Sono solo esempi; ti potrei raccontare tanti episodi che poi fanno aumentare la mia rabbia e mi chiedo: come facciamo a discutere di pace nel mondo se non riusciamo ad avere un minimo riguardo per chi ci sta accanto? Io posso fare anche un digiuno, mi può solo che fare bene, ma a cosa serve se poi quando esco di casa mi accorgo che già la convivenza non esiste nel mio piccolo quartiere ?
    Io continuo ad allungare la mano a chiunque e forse per questo ritengo di avere più fede io di tanti altri che professano di essere cristiani praticanti solo perché frequentano la chiesa e poi magari allevano figli che sono nefandezze e nonostante ciò li difendono e li proteggono.
    Non voglio che le mie parole abbiano il sapore di contestazione, vorrei solo che qualcuno mi indicasse una strada per credere che certe parole o certe iniziative possano veramente avere un effetto sui popoli del mondo. Papa Francesco mi piace, ma temo che la sua voce non sia abbastanza forte da essere udita.

    • giannitos ha detto:

      Mi pare che in quello che dici ci siano le risposte che cerchi, per quel poco che capisco. L’indifferenza e l’ipocrisia che vedi intorno a te le vedo anch’io, ma questo non ci esime dal fare quello che ci sembra giusto: io credo molto nel valore (efficacia) dell’esempio, si potrebbe dire “testimonianza”, con un termine più impegnativo.
      Ti chiedi come facciamo a discutere di pace nel mondo se non riusciamo ad avere un minimo riguardo per chi ci sta accanto? Ecco forse anche qui c’è già la risposta: la pace si costruisce a partire da chi ci sta vicino (il prossimo), Non che io ci riesca, se non in piccola parte, però comprenderlo è il primo passo.
      Il digiuno farà bene anche a me, la preghiera ognuno la può fare come si sente, anche in modo laico: preghiera può essere anche un impegno con te stesso a ricercare un rapporto nuovo con “il tuo prossimo”.
      Il “comandamento nuovo” di Gesù (Vangelo di Giovanni, 13,34) – che vi amiate gli uni gli altri – parla a tutti gli uomini, non solo ai cristiani.

  2. umberto ha detto:

    Auguriamoci che il messaggio di Francesco giunga anche a coloro ,e sono milioni e milioni ,che il digiuno lo praticano come condizione di vita. Sicuramente gioiranno e sorrideranno al pensiero che per un giorno la loro fame si é tradotta in preghiera verso un Dio perennemente sordo e distratto.

  3. giannitos ha detto:

    Appunto una cosa è la fame, l’altra il digiuno. E il dio sordo e distratto spesso è un nostro alibi, mi pare.

  4. umberto ha detto:

    Volevo solo riaffermare a mio parere l’inutilità della preghiera. Servono azioni più concrete e profonde e senza trovare scuse io per questo ci sono. Anche subito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...