all’Opera

nabucco

Sono arrivato ai sessant’anni frequentando pochissimo i teatri e per niente l’Opera. Poi ho visto L’italiana in Algeri trasmessa in un cinema e L’Aida all’Arena di Verona. Ora mi sono lasciato tentare dal Nabucco e non me ne sono pentito, anzi. Non è che diventerò melomane ma certo non è mai troppo tardi. E probabilmente è l’ultimo Nabucco al teatro Comunale di Firenze ormai prossimo all’abbandono in favore del nuovo Parco della Musica.

pdm

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in alla voce Cultura, la memoria. Contrassegna il permalink.

3 risposte a all’Opera

  1. umberto ha detto:

    Meloname? Molto meglio musicofilo.

  2. umberto ha detto:

    Mi sono espresso male. Volevo solamente dire che per me é molto meglio amare la musica in generale,( musicofilo ) che diventare amanti del melodramma o della lirica solamente(meloname ) Auguri per il tuo percorso quale esso sia..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...