Nostra sorella morte corporale (2)

Aveva appena compiuto 50 anni, se ne ė andata dopo aver lottato per sei anni contro la sua malattia. Non la conoscevo bene ma tutti dicono che era forte e allegra, aveva una gran voglia di vivere.
Ci sono moltissime persone, alcuni non riescono ad entrare in chiesa.
Il prete, un giovane nero come il carbone che parla un buon italiano, le ė stato vicino negli ultimi mesi: Franca, dice, aveva accettato la morte ma non si era rassegnata, aveva lottato fino alla fine.

Sono passati 10 anni, era morto Tiziano Terzani e riflettevo sulla morte.

La morte accolta serenamente come la naturale conclusione della vita: ogni tanto mi sembra che sia possibile, non facile certo, ma possibile. Per questo mi viene da pensare che sia preferibile una lunga malattia ad una morte improvvisa. Davvero. Per prepararmi all’incontro con sorella morte.

In questi giorni ci ho pensato ancora. La lunga malattia per prepararmi alla morte…anche se fosse giusto è troppo aleatorio. E forse non è giusto. Forse l’incontro va preparato nel corso della vita.

Dovrei leggere qualcosa, Enzo Bianchi ha scritto Vivere la morte, devo vedere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cose dell'altro mondo, Senza categoria, varie ed eventuali. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nostra sorella morte corporale (2)

  1. pyperita ha detto:

    Un tema molto delicato, sinceramente per ora preferisco rimandare l’argomento.

  2. giannitos ha detto:

    Non è mai troppo presto
    😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...