Non di sole crêpes 

  
Finora ci siamo nutriti, un po’ alla meglio, ma stasera abbiamo cenato bene, anzi benissimo. Il piccolo ristorante si chiama Crep’uscule e fa soprattutto crêpes e galettes; è in rue Lamarck, che percorriamo due o tre volte al giorno per via della omonima stazione del metrò. È una bella strada soprattutto per merito dei palazzi di inizio novecento che risentono dell’influsso dell’Art Noveau, quanto meno nelle belle ringhiere di ferro battuto. 

Dall’esterno non pareva un granchè e invece è carino e pulitissimo: lo chef è un uomo di circa settant’anni, molto gentile; il cameriere è giovane e dall’aspetto potrebbe essere il figlio: niente donne. Leggendo il menù scopro che la galette è una crêpe fatta col grano saraceno, più adatta per una preparazione salata.

  
Si comincia con una semplice galette con pomodori confit (caramellati) e si prosegue con altre galettes più complesse: la mia é con formaggio fresco, miele e mandorle tostate.

  
Per finire una crêpe con crema di marroni, gelato di marroni e panna montata.

Tutto buonissimo. Una delle cose migliori di questo viaggio a Parigi. E qualcosa di nuovo da cucinare al ritorno.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in a tavola, alla voce Cultura, in Italia e nel mondo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...