Cinque sposi per cinque sorelle ?

mustangCinque sorelle, adolescenti, tutte belle; molto unite fra loro, allegre e vivaci. Va in scena l’estate del nostro scontento, in un villaggio turco a mille chilometri da Istanbul: le ragazzine, orfane dei genitori, si ritrovano prigioniere di una mentalità maschilista e di una società ottusamente religiosa. Il matrimonio combinato è la tradizione e allo stesso tempo la soluzione. Le sorelle si ribellano, in forme diverse, e la più decisa è proprio la più piccola, Lale.

Il film inizia con un commovente abbraccio fra Lale e la sua insegnante che si trasferisce a Istanbul (mi viene in mente il bel rapporto di una delle mie figlie con la sua insegnante). Un abbraccio premonitore.

Un film duro, commovente, bellissimo questo Mustang opera prima della regista turca  Deniz Gamze Ergüven, che vive in Francia. Presentato con successo alla Quinzaine des Réalisateurs al Festival di Cannes 2015, è candidato dalla Francia all’Oscar per il migliore film straniero. Diretto concorrente quindi del nostro Non essere cattivo di Claudio Caligari: se dovessi decidere a chi dare l’Oscar avrei dei seri dubbi (un ex-aequo ?).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in al cinema, in Italia e nel mondo. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...