Pranzo di Natale

Oggi si va sul leggero. Un brodino con i passatelli, lesso con salsa verde e l’immancabile pollo in galantina della nonna. Pandoro al naturale per finire (doveva esserci uno zabaione-secondo-Allan Bay, ma me ne sono scordato).

I passatelli son roba di Romagna, poco conosciuti in questi lidi; ma piacciono molto a Simona, che li fa volentieri e bene.La salsa verde stavolta l’ho fatta come si deve, senza frullatore: prezzemolo, aglio, uova sode, pane bagnato in aceto, capperi e acciughe, tutto tritato a coltello. Il risultato vale di certo la fatica.

Insieme al bollito i pomodori secchi sottolio di produzione Simona, funghi sottolio e mostarda di marron glacés (scoperta al supermercato, buona). Col lesso avanzato si fa una bella francesina, di cui si parlava in questo post con dovizia di particolari.

Colonna sonora assai variegata. La Callas fino al dolce e poi un alternarsi di musica d’altri tempi (Mina, Beatles) e roba d’oggi proposta dalla Marta (One Direction, Rihanna e simili) in una scombinata piacevole gara.

Poi passeggiatina nel pomeriggio ottobrino, con un sole tiepido decisamente tendente al tramonto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in a tavola, alla voce Cultura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...