La grammatica è stata fatta per l’uomo, non l’uomo per la grammatica


Vado in un agriturismo vicino a Caserta, domani.
Non mi piace vicino Roma, vicino Lugano e perciò non lo uso; ma si può dire che è un errore grammaticale ? Qualche settimana fa, a La lingua batte su Radio3, un’esperta lo condannava senza appello. Eppure “vicino” in luogo della locuzione preposizionale (l’ho imparato ora) “vicino a” si sta diffondendo nella lingua parlata e anche nello scritto. Può darsi che fra un certo numero di anni questo uso divenga prevalente e che quindi sia registrato (accettato) a fianco dell’altro (o addirittura preferito). Si potrebbe determinare una nuova “regola”: ad esempio vicino si usa con nomi di località e vicino a negli altri casi (vicino a te, vicino alla casa).

“L’idea che noi parliamo in un certo modo (e non in un altro) perché ci sono delle regole che ci impongono di fare così è sbagliata. Le regole descrivono dei comportamenti linguistici che esistono prima di esse e indipendentemente da esse. Le regole che troviamo in un libro di grammatica non creano delle regolarità, ma le presuppongono”
(Nicola Grandi, da questa utile intervista).

Fino a qualche tempo fa ero molto rigido nei confronti della grammatica; poi ho cambiato idea, proprio grazie a La lingua batte di Radio3 e alle risposte della Accademia della Crusca. Ho capito che lingua ha le sue varianti (soprattutto regionali) e si evolve: quello che è considerato sbagliato (o da evitare) oggi, domani può divenire corretto e consigliato.
Insomma – parafrasando il Vangelo di Marco – la grammatica è stata fatta per l’uomo, non l’uomo per la grammatica.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in alla voce Cultura, parole parole parole. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...