Inizia con te

Quid est ergo tempus? Si nemo ex me quaerat, scio; si quaerenti explicare velim, nescio (…) 
Che cosa è dunque il tempo? Se nessuno me lo chiede, lo so; ma se volessi spiegarlo a chi me lo chiede, non lo so (…)
(Agostino, Le confessioni)

Inizia con te, la tenerezza: ma che cosa è ? Se nessuno me lo chiede, lo so. Ma per spiegarlo devo innanzitutto comprenderlo. 

Si puó dire che la tenerezza è uno dei modi in cui si esprime l’amore (in tutti i sensi che la parola ha nella nostra lingua). La tenerezza è manifestazione d’amore con gesti, sguardi e parole intensi e delicati. È accompagnata dalla commozione, cioè dal turbamento dell’animo dovuto alle emozioni. 

Ma forse l’unico modo per comprendere davvero la tenerezza è provarla. Fra due persone adulte: che amandosi si scambiano quelle parole, sguardi e gesti. La tenerezza non è qualcosa di intenzionale: nasce dalla vicinanza, dal trovare nell’altro le risposte alle nostre esigenze più intime. È necessariamente reciproca: perchè è sì gratuita ma ha bisogno di essere alimentata.
Questo potrebbe essere il senso dei versi di Dante Alighieri:  Amor ch’a nullo amato amar perdona (…),  se l’amore non è reciproco è in realtà soltanto desiderio di amore.

E chissà se ho capito qualcosa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in alla voce Cultura, cose dell'altro mondo, P come A, varia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...