Fiesole 

Da domani ci si trasferisce (pluralis maiestatis) nel superattico di Fiesole. È un vano non troppo luminoso (adatto quindi ad un inveterato fotofobico) con vista sulla valle del Mugnone (piuttosto compromessa da un edificio di recente costruzione). Il giardino quasi pensile sarebbe gradevole se fosse tenuto meglio e non fosse in parte utilizzato come deposito di oggetti ingombranti vari.

Ma in fondo non è male e poi durerà poco più di un mese. E soprattutto è il simbolo – per così dire – di una nuova fase della vita. Grazie a P.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in non è mai troppo tardi, P come A, privato, varia. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...