Lorenzo, Francesco e Paolo


Seduto qui sulla solita panchina (più o meno) mi godo la brezza che corre lungo il fiume e penso a don Lorenzo Milani. Oggi Francesco ha ringraziato il Signore per averci dato sacerdoti come don Milani: ha ragione, a prescindere dalla pretesa infallibilità.

Ripenso a quello che ha voluto dire per me il priore di Barbiana, che credeva nella scuola per il riscatto degli ultimi. E poi le Esperienze pastorali e le lettere. Quando l’ho scoperto – mezzo secolo fa – lui non era più su questa terra eppure la sua presenza si sente anche ora.

Negli anni in cui scoprivo Lorenzo scoprivo anche la realtà degli orfanotrofi. Paolo alle elementari fu bocciato: al maestro feci avere una copia di Lettera a una professoressa. Ne conseguì un rimprovero da parte dell’Istituto degli Innocenti al diciannovenne che aveva toccato con mano l’ingiustizia. Paolo poi fu adottato e ce l’ha fatta.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in e la scuola ?, francesco primo, la memoria, padri e fratelli. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...