Viva il burro

Stamani a colazione pane abbrustolito e burro. 

Ricordo, fin dall’infanzia, la demonizzazione del burro: veniva – come tante cose buone o cattive – dagli USA. Per fortuna si sta cambiando registro: il burro (come tutto o quasi) se usato oculatamente non fa male, magari anche bene. Ma tanti sono ancora legati al pregiudizio burrofobo, forse meno al nord dove la cultura del burro ha solide radici.

E qui si profila evidente la differenza, allora esigua ma destinata ad aumentare col passare degli anni, fra due mondi gastronomici, quello toscano e quello padano, quello del burro del grasso e dello strutto e quello dell’olio …
(Piero Camporesi, Introduzione all’Artusi)


Col pane a colazione, per mantecare un risotto, nella pasta cacio e burro … vogliamo farne a meno ? E un panino briosciato con burro e acciuga ? 
Chi più ne ha più ne metta

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in a tavola, alla voce Cultura. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...