Il senso della carta (2)

Aveva qualcosa della nobildonna di antico lignaggio, che coltivava con molta autoironia. Aveva una curiosa sensibilità estetica anche per gli aspetti più minuti della vita quotidiana: dal come apparecchiare la tavola da pranzo al non lasciare in vista nella propria stanza indumenti intimi o scarpe; considerava ovvio che il rotolo della carta igienica dovesse essere appeso al muro con il lembo pendente verso l’esterno: ci inculcò che farlo pendere verso il muro è cosa sciatta e persino un po’ volgare.

(Pietro Ichino, La casa nella pineta)

Un bel po’ di anni fa ne avevo parlato qui

Questa voce è stata pubblicata in varie ed eventuali. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...