Archivi categoria: a tavola

Ma cos’è questo aglione ?

Ho fatto i pici all’aglione, utilizzando una pasta artigianale (prodotta in quel di Grosseto) che si avvicina abbastanza ai pici caserecci. Aglione: pensavo che il termine si riferisse alla quantità di aglio da mettere nella salsa di pomodoro. E invece … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura | Lascia un commento

Del Savore (e dell’agresto)

Oggi al calar del sole sono stato in vigna a coglier l’uva acerba per fare il Savore. Non è stato facile perché quest’anno l’uva non è ancora matura ed è già dolce: e invece deve essere aspra, sennò non è … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, la memoria | Lascia un commento

Biella e poi

I miei vicini di campeggio sono simpatici e beneducati: padre e madre con due figlie. Sono biellesi, non avevo mai conosciuto nessuno di Biella. E poi hanno una roulotte, in questo paese di camperisti (anch’io lo sono stato, ma alla … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, sì viaggiare | Lascia un commento

Viva il burro

Stamani a colazione pane abbrustolito e burro.  Ricordo, fin dall’infanzia, la demonizzazione del burro: veniva – come tante cose buone o cattive – dagli USA. Per fortuna si sta cambiando registro: il burro (come tutto o quasi) se usato oculatamente non … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura | Lascia un commento

Marmellata di limoni

Qualcuno mi ha regalato dei limoni coltivati nel giardino di casa ed ho pensato di fare un po’ di marmellata. Avendo poca dimestichezza con le marmellate e nessuna con quella di agrumi ho cercato delle indicazioni e poi ho deciso … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola | Lascia un commento

‘U sfinciuni

Dello sfincione palermitano ho sentito parlare qualche anno fa da Vincenzo, pizzaiolo siciliano: lui a Firenze lo fa in versione bassa, alto un dito, perché il gusto degli indigeni – secondo lui – non si adatterebbe ad uno spessore che … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, la Sicilia | Lascia un commento

Dalla francesina al Toad in the hole

Ho cucinato il lesso rifatto con le cipolle che a Firenze si chiama anche – chissà perchè –  francesina (ne avevo parlato qui). Ai tempi d’oggi l’uso della carne bollita e del brodo è sempre meno frequente; e il cambiamento ha origini lontane. Al … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura | Lascia un commento