Archivi categoria: la fantasia e non solo

Uomini e Topi 

Ho letto il racconto di Buzzati “I topi” (La boutique del mistero); o forse riletto perché il libro un tempo ce l’avevo, ma la memoria non mi aiuta. È la storia di una famiglia che vive in una casa in … Continua a leggere

Pubblicato in animali, genitori&figli, la fantasia e non solo, la memoria, segnalibri | Lascia un commento

WordPress.com: rapporto annuale 2015 per questo blog.

Credevo che nessuno leggesse il mio blog e invece no, anche se ormai più nessuno commenta e non ci sono più blog-amici. Ma il blog è soprattutto per me: per la memoria e per la soddisfazione di scrivere. Dopo 12 … Continua a leggere

Pubblicato in di blog, la fantasia e non solo, la memoria, varie ed eventuali | Lascia un commento

Enka man

   Il campeggio era grande, ben organizzato, pulito; occupava un bel pezzo di pineta, alberi alti fra la strada e il mare. Alle spalle la campagna della Maremma toscana, con il suo grano già raccolto, i girasoli, gli alberi da … Continua a leggere

Pubblicato in la fantasia e non solo, la memoria, non è mai troppo tardi, varie ed eventuali | Lascia un commento

Dialogo di un ciclista illuminato e un ciclope.

Ciclope: “Per qual motivo te ne vai in giro con tutte quelle strane diavolerie che producono luce ovvero la riflettono ? Ciclista: “Per essere ben visibile nell’oscurità della sera” Ciclope: “E perché mai ambisci a cotanta visibilità ?” Ciclista: “Desidero … Continua a leggere

Pubblicato in biciclette, la fantasia e non solo, parole parole parole | Lascia un commento

Ad un’amica lontana e vicina

Pare ieri che sul webbe ti leggevo ogni mattina, e quel blogghe piacerebbe riapparisse anco in sordina. WonderBra, io t’appellavo ed il senso (un po’ cretino ?) era casto anche se amavo Il tuo modo sbarazzino  di trattare gli argomenti,  … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, di blog, la fantasia e non solo, la memoria, parole parole parole, varie ed eventuali | Lascia un commento

Maria D.

Maria tornava a casa di passo svelto, con il paniere delle verdure e un mazzo di fiori di campo. L’orto era in quel piccolo lembo di terreno pianeggiante che chiamavano la Verginetta per via di un tabernacolo con una statuetta … Continua a leggere

Pubblicato in la fantasia e non solo | 5 commenti

Giornata mondiale della poesia

C’era una folta un pastore tetesco a cui successe el primero Francesco. In una cuccia un po’ fuori mano forse ora pensa al paese lontano, il poco amato pastore tetesco.

Pubblicato in la fantasia e non solo, varie ed eventuali | 4 commenti