Archivi categoria: padri e fratelli

Barbiana 

In tutti questi anni non sono mai stato nel luogo dove ha vissuto e insegnato (ed è sepolto) il priore di Barbiana, Lorenzo che ho sempre sentito vicino. Oggi ho visto Barbiana ‘65, un bel documentario con materiali d’epoca e … Continua a leggere

Pubblicato in cose dell'altro mondo, e la scuola ?, padri e fratelli | Lascia un commento

Lorenzo, Francesco e Paolo

Seduto qui sulla solita panchina (più o meno) mi godo la brezza che corre lungo il fiume e penso a don Lorenzo Milani. Oggi Francesco ha ringraziato il Signore per averci dato sacerdoti come don Milani: ha ragione, a prescindere … Continua a leggere

Pubblicato in e la scuola ?, francesco primo, la memoria, padri e fratelli | Lascia un commento

La filosofia, la vigna e i tartufi

Il principale interesse della filosofia è mettere in questione e comprendere idee assolutamente comuni che tutti noi impieghiamo ogni giorno senza pensarci sopra. Uno storico può chiedere cosa è accaduto in un certo tempo del passato, ma un filosofo chiederà … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, padri e fratelli, varia | Lascia un commento

Bradipa reloaded (I dieci anni di Orlando)

Il blog di cui ero invaghito un bel giorno se n’è andato: da allora ne sento l’assenza e dolce rimane il ricordo. Questa cosa l’ho scritta quando Orlando aveva tre mesi e io avevo ancora il blogghe, all’epoca in cui … Continua a leggere

Pubblicato in di blog, la memoria, padri e fratelli, varia | Lascia un commento

La prima scuola

Alcuni anni fa mi è venuto in mente di cercare il mio maestro delle elementari, Alfio Pignotti: troppo tardi. Avevo saputo che era diventato Direttore Didattico. Per tutta la vita il ricordo di lui è stato vivo eppure non mi … Continua a leggere

Pubblicato in e la scuola ?, la memoria, lo studio, padri e fratelli, varia | 3 commenti

Le arancine di Martino

La ricetta delle arancine Patrimonio Immateriale dell’Umanità. Perché no ? si chiede Martino Ragusa, uno dei miei numi tutelari in cucina. Io non le ho mai cucinate, se la memoria non mi inganna: quindi questo è un post tutto teorico; … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, la Sicilia, padri e fratelli, sì viaggiare | Lascia un commento

Giocatori e no 

    Stasera i giocatori sono solo due. Ci sono diversi spettatori, insolitamente attenti e silenziosi. In genere sono giocatori che aspettano con pazienza il proprio turno, qui il tempo non manca. Mi sovviene V. che passava ore a guardare gli altri … Continua a leggere

Pubblicato in la memoria, padri e fratelli, parole parole parole | Lascia un commento