Archivi categoria: segnalibri

Casa d’altri

All’improvviso dal sentiero dei pascoli, ma ancora molto lontano, arrivò l’abbaiare di un cane. Tutti alzammo la testa. E poi di due o di tre cani. E poi il rumore dei campanacci di bronzo. Silvio D’Arzo è lo pseudonimo di … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, scrittori negletti, segnalibri | Lascia un commento

A beautiful child

Qualche giorno fa, nel corso di una seduta di pedicure, mi sono trovato davanti questa biondina, in un manifesto di prodotti di bellezza. Non ho mai avuto una gran passione per Marilyn ma sto cambiando idea, sarà la vecchiaia incipiente. … Continua a leggere

Pubblicato in al cinema, segnalibri | Lascia un commento

I libri di Claudio Piersanti

Leggo Claudio Piersanti che ricorda Pier Vittorio Tondelli e mi viene in mente di guardare se il primo ha pubblicato qualcosa di nuovo, come accade piuttosto raramente. Eccolo, La forza di gravità dopo diversi anni dall’ultimo romanzo, I giorni nudi … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, segnalibri | Lascia un commento

Marzo ‘78

Tre date: il 12 muore il nonno Viero, il 16 viene rapito Aldo Moro, il 30 nasce Fabio, il primo dei miei figli. In pochi giorni si concentrano vicende personali e pubbliche tragedie. Dopo 40 anni le rievocazioni del caso … Continua a leggere

Pubblicato in genitori&figli, in Italia e nel mondo, la memoria, segnalibri, varia | Lascia un commento

Jurij e Larissa. La Russia e la rivoluzione.

Il dottor Zivago uscì nella versione cinematografica di David Lean nel 1965. Allora avevo 14 anni, non ricordo se lo vidi subito o dopo alcuni anni: ricordo soltanto che mi piacque molto e mi emozionò. Non so quante volte l’ho … Continua a leggere

Pubblicato in al cinema, alla voce Cultura, segnalibri, sul piccolo schermo | Lascia un commento

Chi paga ?

Nella puntata odierna del programma La lingua batte di Radio3 (rubrica Accademia di arte grammatica) l’esperta spiega la differenza fra andare in pensione e andare a pensione. Già che c’era poteva dire qualcosa sulle due accezioni della parola: nel primo … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, parole parole parole, segnalibri, varia, varie ed eventuali | Lascia un commento

Latino sì latino no 

Ieri “cena degli avanzi” nel senso del cibo e anche di noi, avanzi di liceo (la Manu, Paolino detto l’oracolo, il dotto Sergio e io; c’era anche la Simona, che per sua fortuna non appartiene alla categoria).  Per la cena … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, e la scuola ?, fissazioni&idiosincrasie, la Sicilia, lo studio, parole parole parole, segnalibri, varia | Lascia un commento