Archivi categoria: sì viaggiare

Villa Orizzonte, le stanze e gli oggetti

Salgo dunque le antiche scale e mi trovo immerso in un piccolo mondo antico. D’ora in avanti le immagini valgono più della parole. La cucina è una grande stanza, con un camino, un grande tavolo, il lavello in pietra e … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, sì viaggiare | Lascia un commento

Arrivo a Villa Orizzonte

Passo la frontiera a Ponte Tresa: quel ramo del lago di Lugano che volge ad occidente e biforcandosi forma un laghetto collegato da una sorta di  cordone ombelicale in cui passa il confine frastagliato che divide le acque e le … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, la memoria, sì viaggiare | Lascia un commento

Biella e poi

I miei vicini di campeggio sono simpatici e beneducati: padre e madre con due figlie. Sono biellesi, non avevo mai conosciuto nessuno di Biella. E poi hanno una roulotte, in questo paese di camperisti (anch’io lo sono stato, ma alla … Continua a leggere

Pubblicato in a tavola, alla voce Cultura, sì viaggiare | Lascia un commento

La marina di Grosseto

Mi piace perché è a dimensione d’uomo, Marina di Grosseto; voglio dire che è un posto di vacanza per gente normale. Le spiagge sono più o meno come alcuni decenni fa, bagni e un po’ di spiaggia libera; negozi in … Continua a leggere

Pubblicato in sì viaggiare, varie ed eventuali | Lascia un commento

Infernicchio

Mi ha sempre inquietato Fellini eppure – forse proprio per questo – non ho mai visto un suo film; anzi stavo pensando di farlo, ma ora… C’è qualcosa di felliniano in questo posto, che mi inquieta o peggio. La spiaggia … Continua a leggere

Pubblicato in in Italia e nel mondo, sì viaggiare, varie ed eventuali | Lascia un commento

Quel treno per Otranto

Lecce è quella meraviglia di cui ho già parlato e a cui non mi stanco di tornare. Credo che ci vivrei volentieri, anche perché intorno c’è il Salento.  Lecce è anche il terminale meridionale delle rete ferroviaria italiana in Puglia: … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, camminare stanca, sì viaggiare | Lascia un commento

Mi ritorni in meeente …

  Ieri sera, percorrendo il viale Petrarca diretto a Porta Romana, mi trovo davanti la mia prima 500 L; cioè non proprio lei ma uguale. La mia era targata FI 48…, era della primavera del ’69: avevo 18 anni, quasi … Continua a leggere

Pubblicato in la memoria, sì viaggiare | Lascia un commento