Archivi categoria: parole parole parole

Orizzonte, cioè…

Oggi, insegnando l’italiano a Meissa che viene dal Senegal, mi sono chiesto quale è l’etimologia di orizzonte. Orizzonte s. m. [dal lat. horīzon –ontis, gr. ὁρίζων -οντος, propr. part. pres. di ὁρίζω «limitare» (sottint. κύκλος «circolo»)]. – 1. a. La linea apparente, a forma di cerchio o di arco di cerchio, … Continua a leggere

Pubblicato in parole parole parole | Lascia un commento

Gianni Rodari (o della fantasia)

a Gianni R. C’era un signore di grande talento nato nel venti del Novecento che aprì la gabbia alla Fantasia e la rincorse per ogni via, quell’uomo novo del Novecento. Gianni Rodari nacque a Omegna il 23 ottobre 1920 e … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, genitori&figli, la fantasia e non solo, parole parole parole, varie ed eventuali | Lascia un commento

Demònio o dèmone per me pari son ?

Oggi alla radio ho sentito una professoressa (universitaria addirittura) usare dèmone in luogo di demònio. Demonio, come tutti sanno, è sinonimo di diavolo e puó indicare anche una persona malvagia se [don Rodrigo] ha avuto cuore fìn d’allora di mandare que’ due … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, parole parole parole, varie ed eventuali | Lascia un commento

Inequivocabilmente kitsch

I due sono seduti a un tavolo, insieme ad altre persone, per parlare di italiano da insegnare ai migranti. Ed il discorso all’inizio cade su l’italiano dei giovani italiani: conoscono poche parole, dice l’insegnante, anche i miei studenti delle ultime … Continua a leggere

Pubblicato in e la scuola ?, parole parole parole | Lascia un commento

Scrivere per benino

I messaggini di qualsiasi tipo hanno sostituito in buona parte le telefonate e anche le mail. Non è male, perché spesso sono più efficaci ed economici delle comunicazioni verbali. Però bisogna scrivere per benino. Cioè ognuno scrive come sa ma … Continua a leggere

Pubblicato in parole parole parole | Lascia un commento

Un vezzo, anzi due

Lucia usciva in quel momento tutta attillata dalle mani della madre. (…) Intorno al collo aveva un vezzo di granati alternati con bottoni d’oro a filigrana: portava un bel busto di broccato a fiori, (…) (A. Manzoni, I promessi sposi, … Continua a leggere

Pubblicato in parole parole parole | Lascia un commento

Viaggiando

Alla radio un ufficiale dei carabinieri dice che la donna era “intranea” al gruppo criminale. La parola mi è sconosciuta ma capisco che è il contrario di estranea. Poi cerco nel web e scopro che ha un preciso significato giuridico … Continua a leggere

Pubblicato in alla voce Cultura, parole parole parole, varie ed eventuali | Lascia un commento